Quali sono le assicurazioni obbligatorie

0 Flares 0 Flares ×

In questo articolo scopriamo insieme quali sono le assicurazioni obbligatorie che è necessario sottoscrivere per non rischiare di incorrere in sanzioni, avere la necessaria copertura per se stessi e per terzi.



RCA (Responsabilità Civile Auto) – assicurazioni obbligatorie per veicoli a motore

L’RCA è obbligatoria per tutti i veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, altrimenti non possono circolare su strade ad uso publico o su aree analoghe.

La polizza copre, in sede civile ed entro i massimali indicati, i danni arrecati a persone, comprese terze persone trasportate, animali e cose da sinistri stradali. Vale nei paesi CEE, mentre nei paesi extracomunitari (Svizzera esclusa) occorre anche la Carta Verde (estensione del contratto).

L’RCA per legge non comprende e risarcisce nei seguenti casi:

  • il conducente, il quale verrà eventualmente risarcito dall’assicurazione dell’altro conducente;
  • i danni provocati al proprio veicolo, che sono a carico del conducente (mentre vengono risarciti i danni provocati a terzi);
  • il furto e l’incendio

I massimali sono le somme massime che vengono corrisposte dall’impresa assicuratrice in caso di sinistro. I massimali hanno una loro misura minima e non possono essere diminuiti al di sotto di questo minimo, mentre possono essere elevati a discrezione del contraente, pagando la relativa maggioranza di premio.

Il premio è la somma che l’assicurato paga periodicamente alla propria compagnia per ottenere la copertura assicurativa.

Assicurazioni obbligatorie per natanti

I motoscafi e le imbarcazioni di stazza lorda non superiore alle 25 tonnellate muniti di motore entro o fuoribordo di potenza superiore ai 3 HP, non possono essere posti in navigazione se non siano coperti dalla assicurazione della responsabilità civile verso i terzi per i danni prodotti alle persone.

L’obbligo di assicurazione non riguarda la responsabilità per danni riportati dalle persone trasportate, salvo che si tratti di natanti adibiti a servizio pubblico.

Assicurazione obbligatoria per gare e competizioni sportive

Le gare e le competizioni sportive di qualsiasi genere di veicoli a motore e le relative prove non possono essere autorizzate, anche se in circuiti chiusi, se l’organizzatore non abbia provveduto a contrarre assicurazione per la responsabilità civile.

L’assicurazione deve coprire la responsabilità dell’organizzatore e degli altri obbligati per i danni arrecati alle persone, agli animali e alle cose, esclusi i danni prodotti ai partecipanti stessi e ai veicoli da essi adoperati.

Assicurazioni obbligatorie sugli infortuni (INAIL)

L’assicurazioni contro gli infortuni e le malattie professionali è obbligatoria per tutti i datori di lavoro che occupino lavoratori dipendenti e parasubordinati in attività che la legge individua come rischiose. Sono assicurati all’INAIL gli artigiani ed i lavoratori autonomi dell’agricoltura.

I lavoratori soggetti all’obbligo assicurativo che contraggono una malattia professionale sono tutelati dall’INAIL anche nel caso in cui il datore di lavoro non abbia versato il premio assicurativo.

Assicurazione obbligatoria anche per le casalinghe

Dal 1999 sussiste l’obbligo assicurativo anche per le casalinghe tra i 18 e i 65 anni, a meno che non siano al di sotto di una determinata soglia di reddito (non superiore a 4.648,11 euro e appartengono a un nucleo familiare il cui reddito complessivo non superi 9.296,22 euro).

Con un contributo di 12,91 euro è permesso di accedere a un fondo che copre almeno gli infortuni gravi che causino un’invalidità superiore al 27%.

Sono assicurati gli incidenti che avvengono in casa, compresi giardini, cantine, balconi.

Sono assicurati anche gli infortuni dovuti alla presenza di animali domestici, quali cani, gatti, pappagalli, criceti, conigli, ecc, che vivono abitualmente in famiglia.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×