contrassegno auto

Novità assicurazione auto 2016: tra offerte e criticità

L’assicurazione auto nel 2016 è andata incontro a grandi novità: infatti non è più obbligatorio esporre il contrassegno che certifica la copertura assicurativa del veicolo, mentre bisogna tenere a bordo il Certificato di assicurazione, ossia il documento consegnato alla stipula della polizza, insieme alla carta verde. Un’altra delle novità degli ultimi mesi è che l’attestato di rischio non è cartaceo, ma elettronico. Vi sono poi 15 giorni di copertura successivi alla scadenza della polizza annuale. Le notizie legate alle polizze non sono tutte positive: i prezzi della copertura assicurativa sono scesi del 7,5% , riducendo così il divario con gli altri Paesi Ue di 150 euro, tuttavia le compagnie assicurative italiane rimangono quelle che propongono i prezzi più cari d’Europa, senza contare l’altissima incidenza di truffe.

Coloro che hanno superato o raggiunto la scadenza e devono attivare la nuova polizza possono trovare sul web e non solo le migliori polizze assicurative, che propongono ulteriori sconti da sommare al ribasso di questi mesi. Tra le proposte più convenienti troviamo quella di Direct Line: oltre a prezzi convenienti, questa compagnia per il mese di giugno offre un buono sconto da 20 euro da spendere su Amazon, senza contare i buoni sconto di benvenuto per i nuovi clienti (pari al 5%) e quello per i vecchi clienti (del 10%).

Un’altra compagnia assicurativa conveniente per l’estate 2016 è Genertel, che propone invece la formula promozionale 1+1: essa consente di ottenere uno sconto sulla propria polizza, anche si è già possessori di una polizza.

ConTe, invece, offre sconti e promozioni legate ai prodotti per la casa: tali sconti variano dal 10 sino al 25%, (il 25% nell’eventualità di una seconda sottoscrizione assicurativa).

Zurich Connect garantisce invece uno sconto del 20% per chi sottoscrive con la carta di credito online. Inoltre, per chi avesse altri familiari assicurati con questa compagnia, può ottenere un’agevolazione del 5%.

Lo sviluppo della robotizzazione e della gestione online permette di avere più possibilità di scegliere l’assicurazione più conveniente, ma aumenta il rischio di finire nelle mani di attività parassicurative non vigilate: per questo motivo l’Ivass ha da poco rivisitato la nota informativa che si accosta alle polizze. Tale documento riportale informazioni essenziali per capire le condizioni del prodotto e per confrontare le diverse offerte del mercato.

Fonte: Soldi al sicuro