Glossario assicurativo

Glossario Assicurativo

Arbitrato

L’arbitrato è un collegio esterno a cui si possono rivolgere, in un contenzioso tra l’assicurato e la propria compagnia assicurativa, le due parti, sia volontariamente e quindi di comune accordo, oppure obbligatoriamente, in caso non si riesca a raggiungere un compromesso nella quantificazione dei danni subiti, sia fisici che materiali. Non di rado nel contratto assicurativo possiamo trovare una clausola ad hoc su tale tipo di risoluzione in cui viene specificata anche la modalità di nomina degli arbitri.

Assicurazione a primo rischio assoluto

L’assicurazione a primo rischio assoluto è una forma assicurativa che obbliga la compagnia assicurativa ad indennizzare il danno fino a concorrenza del valore assicurato. Il valore assicurato rappresenta il massimo del risarcimento che si può ottenere dall’assicuratore, anche se esso risulta inferiore al valore assicurabile cioè al valore delle cose assicurate. In altre parole la compagnia assicurativa si ripropone di risarcire il danno per intero anche se esso risulta essere inferiore rispetto al valore del bene assicurato non considerando né il valore totale dei beni assicurati, né il valore che avevano al momento del sinistro poiché il risarcimento avviene prendendo in relazione solamente la somma che era stata stabilita alla stipulazione della polizza senza tener conto del criterio di proporzionalità definito, in campo assicurativo, regola proporzionale. E’ una delle formule assicurative più usate per le abitazioni ma è anche la più costosa, pur garantendo una copertura totale. Bisogna ricordare, però, che ha dei limiti netti per quanto riguarda il furto di beni preziosi e denaro contante.

Assicurazione a primo rischio relativo

L’assicurazione a primo rischio relativo è una formula assicurativa che risulta una perfetta combinazione tra le due formule “a primo rischio assoluto” e “a valore intero”. Essa prevede che vengano specificati, alla stipulazione del contratto, il valore assicurato e il valore assicurabile. Il valore assicurato rappresenta il massimo del risarcimento che si può ottenere dall’assicuratore, mentre il valore assicurabile corrisponde al valore delle cose assicurate.

Assicurazione Kasko

La formula assicurativa Kasko offre la copertura per tutti quei danni che una normale polizza R.C. auto non coprirebbe. Infatti, mentre la polizza di responsabilità civile copre danni causati da sinistri stradali a terzi, la Kasko risarcisce i danni che il conducente può fare al proprio veicolo durante la guida. E’ particolarmente indicata per i ragazzi neopatentati, che possono incorrere in incidenti, seppur di lieve entità, causando danni al veicolo o per vetture molto costose per cui è preferibile una polizza più dispendiosa ma completamente sicura.

Assicurazione plurima

L’assicurazione plurima interessa quei soggetti che vogliono ridurre al minimo le possibilità di danno per se stessi e per i propri beni e che desiderano una copertura totale e garantita in caso di sinistro

Assicurazione RC Auto

L’assicurazione RC auto, divenuta obbligatoria in seguito alla legge 990 del 1969 per ogni veicolo che circola su strada, interessa numerosi mezzi tra cui automobili, autocarri, moto, ciclomotori e natanti.

Assicurazioni

Quando si parla di assicurazioni ci si riferisce o alle compagnie assicurative o al contratto di assicurazione.La compagnia ssicurativa è un’impresa che esercita l’attività assicurativa che, determinando la probabilità di rischi e ripartendone le conseguenze negative trai soggetti esposti, incassa anticipatamente i premi dai clienti, li investe sui mercati finanziari ed immobiliari e trae dai proventi che ne derivano le risorse per risarcire e adempiere agli impegni dei propri assicurati.

L’assicurazione può esercitare la propria attività essendo una società per azioni, o una mutua assicuratrice o ancora una società cooperativa a responsabilità limitata. L’ISVAP è l’ente preposto ad autorizzare l’attività delle compagnie assicurative e a vigilarne l’operato.

Attestato di rischio

L’attestato di rischio è uno dei più importanti documenti assicurativi per auto e moto poiché viene indicato, al suo interno, il numero dei sinistri avvenuti nel corso degli ultimi cinque anni da parte dell’assicurato.

Broker assicurativo

La figura del broker assicurativo è del tutto libera professionalmente e quindi non legata, in modo alcuno, alle compagnie assicuratrici

Franchigia assoluta

La franchigia rappresenta la parte di risarcimento, in seguito ad un sinistro che vede coinvolto terzi, per un danno che resta a carico dell’assicurato.

Franchigia e scoperto

Sia la franchigia che lo scoperto sono clausole accessorie alla polizza assicurativa che si stipula tra assicurato e compagnia assicuratrice.

Franchigia relativa

La franchigia è la parte di rimborso di un danno da parte dell’assicurato in sinistri che comportano un pagamento per danni a terzi.

Margine di solvibilità

Il margine di solvibilità rappresenta quello che viene definito “patrimonio libero” di un’impresa assicuratrice.

Massimale

Il massimale corrisponde, in una polizza assicurativa, al limite massimo di rimborso che la compagnia assicurativa risarcisce in caso di danni gravi.

Mutua assicuratrice

La mutua assicuratrice è una società mutualistica presente nel settore assicurativo. Essa è formata da soci sovventori che diventano tali sottoscrivendo una polizza assicurativa presso la società e smettono di esser soci nel momento in cui la polizza viene estinta.

Polizza unit-linked

La polizza unit-linked è una polizza finanziaria che utilizza i premi versati dall’assicurato sul mercato, acquistando quote e fondi di investimento sia nazionali che internazionali.

Premi unici ricorrenti

Il premio unico ricorrente è una clausola di contratto nelle polizze assicurative sulla vita che si stipulano con la compagnia assicuratrice.

Premio

Il premio assicurativo corrisponde alla somma in denaro che l’assicurato paga alla compagnia assicuratrice per la copertura assicurativa.

Premio di tariffa

Il premio di tariffa corrisponde alla cifra totale del premio puro e dei caricamenti, cioè quei costi sostenuti dalla compagnia assicuratrice per l’acquisizione e l’amministrazione della polizza.

Premio lordo

In una polizza assicurativa il premio lordo è la somma del premio puro, dei caricamenti e delle imposte sulle assicurazioni.

Questionario anamnestico

Il questionario anamnestico è il modulo che la persona che vuole sottoscrivere una polizza assicurativa contro i danni alla persona o una polizza assicurativa sulla vita deve mostrare in sede di contratto.

Quietanza

La quietanza è un documento di ricevuta che attesta il pagamento del premio concesso da chi riceve il pagamento e quindi sia dall’assicurato che dalla compagnia assicurativa.

Tasso minimo garantito

Il tasso minimo garantito è una formula che ritroviamo nelle assicurazioni sulla vita. Esso rappresenta la soglia minima di rendimento annuo garantito che viene offerto dall’assicurazione nella stipula di una polizza vita.

Tasso tecnico

Il tasso tecnico è il tasso di rendimento minimo annuo, in una polizza vita stipulata con una compagnia assicuratrice, che viene garantito dall’assicuratore.

Terminal bonus

Il terminal bonus è una particolare clausola di una polizza assicurativa utilizzata dalle compagnie assicuratrici nelle assicurazioni sulla vita.Nata in Gran Bretagna, è divenuta di uso comune anche in Italia così come in tutto il resto dell’Unione Europea.

Terzo danneggiato

Il terzo danneggiato è una figura molto importante nelle pratiche di risarcimento in seguito a sinistri stradali.